Dipartimento di Società, Economia e Sviluppo

Il Dipartimento di Società Economia e Sviluppo fornisce i tasselli elementari che informano la costituzione e lo sviluppo della società, rappresentando il tessuto più complesso della ricerca scientifica relativo all’organizzazione dei sistemi sociali.

La focalizzazione della ricerca è sulla progettualità, sociale, politica ed economica che deve strutturare la società, la politica e l’economia.

Il Dipartimento va ad inserirsi a pieno titolo nell’evoluzione quantistica del nostro tempo fondata su un principio di indeterminazione che rende sempre più difficile stabilire confini e configurazioni della poliedricità della globalizzazione. L’esigenza di attualizzazione di visioni future impone di riconsiderare il rapporto realtà/fantasia in quanto la prima supera di gran lunga la fantasia relegando l’immaginazione umana ad ancella di sviluppi di realtà sempre più pressanti, veloci e verosimili. La gestione di questa poliedricità non può che avvenire attraverso la gestione di elementi attinenti alle scienze umane, dove la commistione tra operatore e risultato ottenuto dipende dalla sempre più stretta interazione tra sistemi tecnologici e percezioni umane.

Il Dipartimento perciò spazia in tutti gli ambiti della società concernenti le cause, gli ordinamenti, le composizioni, la storia e l’evoluzione delle forme; indaga su tutte le espressioni umane e sociali inerenti il rapporto di soddisfazione dei bisogni di qualsivoglia natura, cosi come l’origine delle preferenze e il grado di soddisfazione delle stesse attraverso differenti e inedite categorie di beni, per completare il quadro in una cornice di esplicitazione delle differenti accezioni tra crescita economica e sviluppo integrale dell’uomo.

In questo Dipartimento la figura centrale su cui si sviluppa la ricerca scientifica rigorosamente rispondente a canoni reali e non ideologici, è l’essere umano nella sua diversità di attitudini e potenzialità, nella sua capacità di gestire il proprio sviluppo intellettuale all’interno di un territorio e all’interno di gruppi sociali legati da vincoli non comuni. Lo sviluppo concerne la storia evolutiva dell’uomo, la sua natura sociale e le sue scoperte che ne hanno mutato le manifestazioni esterne socio-politico-economiche. L’uomo delle palafitte è arrivato ai grattacieli attraverso una evoluzione intellettuale non comune agli altri animali, ma tipica di ciascun uomo, di ciascun gruppo di uomini e di tutti gli uomini.

Le discipline che riguardano questo Dipartimento sono le più ampie e variegate perché attengono a tutte le espressioni della natura umana: sociale, politica, economica, filosofica, operativa, razionale, relazionale, etica, estetica, teologica e attitudinale, tra cui:

  • Scienze umane
  • Scienze relazionali
  • Scienze commerciali e del turismo
  • Scienze economiche dello sviluppo integrale
  • Scienze economiche, monetarie e finanziarie
  • Scienze internazionali e diplomatiche
  • Scienze etiche socio-politico-economiche
  • Scienze politiche
  • Scienze sociali
  • Scienze filosofiche
  • Scienze del commercio estero e marittimo internazionale
  • Scienze dei trasporti
  • Scienze bancarie e creditizie
  • Scienze dell’amministrazione e degli appalti industriali.