Dipartimento di Linguistica Europea e Internazionale

Il Dipartimento vuole colmare quella lacuna di corrispondenza tra i diversi nessi linguistici, sia come traduzione che interpretazione dei lemmi e delle espressioni idiomatiche.

L’attuale impostazione tecnologica dei traduttori multimediali, porta alla difficoltà da un lato di avere chiara contezza del significato preciso attribuito al lemma nel contesto della frase; dall’altro di ingenerare, attraverso una sempre maggiore promiscuità linguistica, errori concettuali diffusi.
Il recupero della corretta espressione linguistica e concettuale legata alle esperienze linguistiche e fonetiche che ciascun essere umano è costretto a fare passando dal dialetto, alla lingua forbita, alle lingue straniere, deve essere impostata dalla ricerca di corrispondenze di simultaneità concettuale ancorché della sola analogia letterale soggettivamente percepita e scelta con l’uso del sinonimo ritenuto più appropriato.
In un mondo globalizzato in cui le relazioni si moltiplicano in proporzione geometrica rispetto ai nessi causali, appare necessario indirizzare la ricerca verso un uso multilinguistico derivante dall’evoluzione della prassi d’uso, prendendo come esempio il contesto dell’Unione Europea dove non esiste una lingua intermediaria, ma una simultaneità di espressione relativa a ciascun idioma.

Anche nel contesto internazionale deve profilarsi un cambiamento di relazione linguistica in grado di trasformare la diffusa mediazione anglofona o francofona, in una relazione tra esperienze linguistiche diverse che si incontrano in una parità di comprensione concettuale che permetta una maggiore affidabilità di traduzione derivante da una certificazione linguistico-settoriale, così come effettuata dal Dipartimento, che garantisca la fedeltà del concetto tradotto evitandone le ambiguità soggettivamente percepite.

In tale contesto di mediazione linguistica, culturale e di antropologia del linguaggio la configurazione disciplinare del Dipartimento riguarda:
– Applicazione linguistica nei diversi settori
– Euro-terminologia ed euro-onto-terminologia internazionale
– Fonetica lessicale e comprensione
– Antropologia del linguaggio e dei significati
– Simultanea concettuale
– Certificazione della terminologia settoriale
– Traduzione simultanea dei valori e dei significati
– Traduzione dei caratteri religiosi e politici
– Lingue e culture integrate.